Vai ai contenuti

Trasformazione smartphone in webcam

informazioni emergenza COVID
In periodo di lockdown e con sempre più persone obbligate a rimanere in casa, la webcam è diventata uno strumento sempre più utilizzato non solo per mantenersi in contatto con le persone care, ma anche per partecipare a videoconferenze con colleghi e clienti e non ultima la scuola. Non sempre i personal computer hanno a disposizione una webcam ed alcuni Notebook hanno telecamere di bassa qualità ed ecco perchè lo smartphone è una valida alternativa e di seguito cercherò di darvi semplici istruzioni per il suo utilizzo
Partiamo dal sistema Android utilizzato da gran parte delle marche di telefoni come Samsung, Huawei, Sony, LG, e molti altri

Aprite applicazione PlayStore


Cercate sullo Store il programma 'DroidCam' ed avviatene la sua installazione sul vostro smartphone, questa versione è in formato free pertanto potreste trovarvi ogni tanto qualche finestra pubbicitaria che basterà chiudere una volta per non vederla riapparire. Nel caso vogliate fare di questo programma un uso più professionale ne esiste una versione pro che ha un costo di € 4,49 , ma sono sicuro che per l'utilizzo che ne faremo basterà questa versione libera


Una volta installato accertatevi che il vostro smartphone sia collegato allo stesso segnale wireless a cui è collegato anche il vostro computer ed avviate l'applicazione lasciandola in Standby per passare all'applicazione del PC

Ora passiamo al programma da installare sul PC: Aprite il vostro browser che utilizzate di solito (internet explorer, google chrome, firefox, opera) ed effettuate la ricerca del programma digitando 'droidcam pc' e fra i diversi risultati aprite questo


Si aprirà questa pagina e bisognerà cliccare sull'icona a sinistra che vi chiederà di salvare il file DroidCam.Setup.6.2.2.exe in una cartella del vostro PC che di solito è quella del download.



Avviatelo e confermate le sue richieste fino a trovare l'icona del programma posizionata sul desktop del vostro PC  
a questo punto con un doppio clic sulla stessa si avvia il programma che si presenterà con questa finestra


Nell'area Device IP, ora vuota, dovrete scrivere il numero del WiFi IP che appare sul programma dello smartphone e lasciando invariato il numero della porta sotto assicuratevi che il segno di spunta appaia sia su video che su audio, così non fosse modificatelo voi.
Altra modifica da apportare per assicurarsi che il microfono dello smartphone funzioni è la modifica delle impostazioni che trovate in alto a destra nel programma dello smartphone  e cliccando sui tre puntini verticali aprite 'Impostazioni' ed assicuratevi di togliere il segno di spunta accanto alla voce 'Imposta il Microfono della fotocamera', fatto questo cliccate sul tasto start del programma sul PC e come per miracolo vi ritroverete posizionati nella finestra del programma


e tutto questo aggratis ed in alta risoluzione

Per quanto riguarda il vostro iPhone su App Store, esistono diverse applicazioni che trasformano l’iPhone in una webcam , ma quella che mi sento di consigliare è  EpocCam.
Non solo è facile da configurare, ma è anche perfettamente compatibile con Mac e PC Windows.
La versione gratuita mostra qualche pubblicità e un watermark occasionale, ma a livello di funzioni non ci sono particolari differenze con la versione a pagamento (se non la qualità limitata a 640×480 a 30 fps, contro il full HD a 1080p della versione premium), inoltre EpocCam funziona con tutti gli iPhone e gli iPad in grado di eseguire iOS 10.3 o versioni successive.

Il sistema offerto da Kinoni è compatibile con la maggior parte della applicazioni per effettuare videochiamate (come Skype, Facetime, ecc). Nel caso in cui non vedessi subito la videocamera attiva all’interno del programma, vai nelle impostazioni dello stesso e selezionala: il funzionamento è garantito al 100%. Quando usi il tuo iPhone o Android come webcam, ricordati che puoi scegliere se sfruttare la fotocamera posteriore oppure quella anteriore, sta a voi decidere cosa mostrare!
Non avendo a disposizione questo smartphone non ho potuto approfondire l'argomento con esempi pratici ma a chi l'ho consigliato mi ha dato pareri positivi sull'esito della connessione.
Spero di esservi stato di aiuto in questo momento di emergenza, continuando sul nostro percorso di collaborazione

Buona vita a chi legge da Giancarlo

Torna ai contenuti