Vai ai contenuti

Regolamento interno dell'associazione "PROFESSIONE LAVANDAI"

Associazione

1)  L’iscrizione all’Associazione PROFESSIONE LAVANDAI è volontaria, subordinata al rispetto di tutti gli articoli dello Statuto dell’Associazione; è personale, non trasferibile o cedibile a terzi; è subordinata al pagamento di una quota associativa il cui importo viene stabilito ogni anno dal Consiglio Direttivo ed ha validità solo per l’anno fiscale cui fa riferimento.

2) La quota associativa per l’annualità è fissata in euro 15.00 per ogni socio   ordinario, da versare in contanti ad un membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione oppure tramite bonifico sul conto corrente dell’Associazione.

3) La quota associativa da diritto all’iscrizione all’Associazione nonché all’accesso gratuito, per la durata del suo anno di validità, ad ogni socio ordinario e ad ogni socio promotore, alle attività promosse dall’Associazione, salvo diversamente previsto in specifici eventi.

4)   La tessera attestante l’iscrizione all’Associazione in qualità di socio ordinario potrà essere utilizzata dal socio stesso in occasione di promozioni o sconti concordati dall’Associazione con enti, organizzazioni  o  attività  commerciali  aderenti  a  specifiche  iniziative  pubblicizzate dall’Associazione (la durata nel tempo di tali promozioni o sconti è subordinata alla volontà dei singoli enti, organizzazioni ed attività commerciali di protrarle per la loro durata nel corso di ogni anno fiscale di tesseramento dei soci).

5)   L’accesso alle attività dell’Associazione può essere esteso a persone od enti non iscritti all’Associazione e può essere subordinato al pagamento di una quota di accesso alle stesse, stabilita di volta in volta dal Consiglio Direttivo.

6) L’accesso alle attività dell’Associazione è riservato a persone aventi compiuto almeno 18 anni di età. L’accesso per le persone aventi un’età inferiore ai 18 anni è subordinato all’accompagnamento da parte di un genitore ed è soggetto ad approvazione da parte di almeno uno dei membri del Consiglio Direttivo dell’Associazione.

7)  Il Presidente dell’Associazione, ottenuto il parere positivo di almeno due terzi del Consiglio Direttivo, si riserva la facoltà di offrire l’iscrizione all’Associazione a titolo gratuito a persone, enti ed organizzazioni  che   rivestano   funzioni   istituzionali  o   di   supporto   alle   attività   svolte dall’Associazione.

8) E’ facoltà di ogni socio recedere dall’Associazione in qualsiasi momento. Tale recesso non da diritto al rimborso totale o parziale della quota versata per l’iscrizione all’Associazione.

9)  Ogni socio iscritto all’Associazione è tenuto a fornire consenso scritto al trattamento dei propri dati personali per le finalità istituzionali dell’Associazione.

10) Ogni reclamo ufficiale legato alle attività dell’Associazione o al comportamento scorretto da parte di un membro della stessa, deve essere inoltrato in forma scritta o via email all’indirizzo info@associazionelavandai.org.
Entro due giorni lavorativi deve essere fornito riscontro dell’avvenuta ricezione del reclamo da parte del Presidente o del Vice-Presidente di Professione Lavandai.

11)  Qualora il problema segnalato tramite reclamo ufficiale non rivesta carattere di urgenza (ovvero non implichi lesioni   d’immagine   o   ripercussioni   economiche   per   l’Associazione),   verrà successivamente valutato nell’ambito della prima riunione utile del Consiglio Direttivo.

12)  Per ogni attività approvata a maggioranza dal Consiglio Direttivo dell’Associazione, tutti i membri del Consiglio Direttivo si impegnano a sostenerne la realizzazione, anche qualora avessero votato contro la sua approvazione.

13)  Un  Consiglio  Direttivo  straordinario,  qualora  sia  necessario  affrontare  reclami  ufficiali  che rivestano carattere d’urgenza, deve essere convocato con almeno due settimane di preavviso.

14)  Per ogni attività intrapresa dall’Associazione Professione Lavandai che richieda un esborso economico, deve essere approvato dal Consiglio Direttivo un bilancio di spesa, con finanziamento reperibile sia dai fondi disponibili dell’Associazione stessa, sia tramite contributi forniti dai soci promotori o da sponsor esterni all’Associazione. L’eventuale superamento di tale bilancio di spesa deve essere approvato dal Presidente e dal Vice-Presidente, qualora non vi siano i tempi utili alla convocazione di un Consiglio Direttivo.

15) Ogni socio promotore iscritto all’Associazione Professione Lavandai, durante il periodo di validità della propria iscrizione, ha diritto a promuovere la propria attività tramite i mezzi di comunicazione adottati dall’Associazione stessa.

16)   Qualora un socio promotore disponga, nell’ambito della propria attività, di più loghi rappresentanti diverse attività facenti capo allo stesso socio promotore, viene garantita la presenza sui mezzi di comunicazione dell’Associazione fino a tre loghi. Qualora vi fosse la necessità di promuovere un quarto logo, è necessario procedere con una nuova iscrizione annuale ad Professione Lavandai.

17)  Nell’ambito  delle  attività  promosse  dall’Associazione  Professione Lavandai,  ogni  socio promotore regolarmente iscritto potrà, su base volontaria, contribuire in esclusiva o in collaborazione con altri soci promotori o sponsor esterni, alla realizzazione dei singoli eventi, tramite una sponsorizzazione legata a contributi economici o con prodotti necessari alla realizzazione delle attività promosse dall’Associazione.

18)  In occasione delle attività promosse dall’Associazione Professione Lavandai, qualora i soci promotori  o  gli  sponsor  esterni  abbiano  accettato,  su  base  volontaria,  di  contribuire  alla realizzazione di uno specifico evento, potranno promuovere la propria attività durante l’evento stesso tramite materiale informativo (depliants, banners, ecc.). In aggiunta a tale modalità di promozione, Professione Lavandai provvederà a menzionare i soci promotori e gli sponsor esterni che avranno contribuito ai singoli eventi nelle varie forme di comunicazione previste.

19)   I soci promotori regolarmente iscritti all’Associazione Professione Lavandai si impegnano, nei limiti dettati dalle proprie esigenze lavorative, a  contribuire alle  attività promosse da  Irlanda Italiana tramite affissione di materiale informativo presso le loro sedi, nonché’ tramite offerta, su base volontaria, di sconti e promozioni riservate ai soci ordinari iscritti all’Associazione.

20)   Il  presente regolamento, composto di  venti  articoli, costituisce parte  integrante dello  Statuto dell’Associazione stessa. Viene deliberato dall’Assemblea dei soci ed approvato dal Consiglio Direttivo. Ogni modifica apportata al presente regolamento richiede l’approvazione da parte dell’Assemblea dei soci e del Consiglio Direttivo.

Torino 19 dicembre 2014    
                                                                                                                                                                                                                                                                               
Firmata:
Consiglio amministrativo

Torna ai contenuti