Vai ai contenuti

Le grucce magnetiche conquistano l'alta moda italiana

Articoli associazione > Tessile > articoli del 2015 > articoli di Ottobre
Le grucce magnetiche conquistano l'alta moda italiana

Grucce magnetiche. Flessibili, eleganti e capaci di incrementare del 25% lo spazio negli armadi di casa e negli spazi espositivi dei negozi di abiti. Questa l'idea del Gruppo Bassano che con il volano della "Social2Business", il gruppo di giovani imprenditori della Lombardia, ha realizzato un prodotto innovativo per il design d'interni che ha attirato l'attenzione di due brand di alta moda italiani e di un importante gruppo alberghiero internazionale.

L'idea è di Stefano Bassano, giovane architetto brianzolo, che ha ideato e brevettato un sistema di contenimento dedicato all'home interior design, all'hospitality e al mondo retail destinato alla fascia medio alta del mercato.

"Grazie alla Social2Business - spiega Bassano - ho incontrato Janis Karklins, un giovane designer lettone, con il quale ho realizzato il mio progetto che adesso guarda a importanti mercati internazionali e di alta moda".

Il concept è semplice ed essenziale: si tratta di grucce che sostituiscono i tradizionali e ingombranti appendiabiti, in parti magnetiche e parti calamitate che ridefiniscano il concetto di contenimento e di organizzazione interna degli spazi. Parola d'ordine: flessibilità.

"Le grucce - spiega Bassano - possono essere collocate su tutta la superficie dell'armadio e consentono un grande risparmio in termini di spazio, oltre a dare un tocco di eleganza e modernità".

Non solo armadi e spazi interni ma anche arredo e negozi. Il passo successivo, spiega Bassano, è quello di applicare l'idea anche per altri prodotti della casa, per esempio per le librerie o per gli accessori della cucina.

"Il sistema - continua Bassano - è affascinante e ha ottime probabilità di entrare nel mercato. rompe gli schemi contenitivo e ha quella flessibilità richiesta dalla società e dal modo di vivere odierno". Eleganza, essenzialità ma anche made in Italy. "Vogliamo contaminare il prodotto con le peculiarità del nostro Paese, e portare l'italianità nel mondo".
 
Torna ai contenuti